post riso news terre del delta po
News

Riso “Delta Antico” 4 varietà di riso del Delta del Po ! Il Riso di Terre Del Delta Po.

Dal 2009 queste 4 varietà di riso sono state riconosciute con il marchio IGP – Indicazione Geografica Protetta.

il Riso del Delta si distingue per qualità, sapore e caratteristiche uniche ed inconfondibili.

UN PO’ DI STORIA: Noto già dall’anno mille come spezia ed adoperato per curare talune malattie, si diffuse come cereale adatto all’alimentazione solo 500 anni dopo quando, si narra, a cavallo del 1500, il duca di Milano Gian Galeazzo Sforza donò ai duchi d’Este di Ferrara un sacco di semi di riso, garantendone una resa sostanziosa.

Ed è proprio la resa di questo cereale novello, sia in termini di raccolto che di guadagno economico, la caratteristica principale che ne avviò l’ampia diffusione soprattutto nelle vaste aree paludose del Delta del Po; sul cono orientale estremo della Pianura Padana fra le regioni Veneto ed Emilia Romagna i terreni umidi e la salubre brezza marina creavano l’habitat perfetto per la sua coltivazione.

Dalla forma grande ed allungata e il chicco dorato e cristallino, l’indicazione “Riso del Delta del Po” designa esclusivamente il frutto del riso appartenente al tipo «Japonica», gruppo superfino, che viene oggi prodotto nelle varietà Volano, Baldo, Arborio e Carnaroli.

In particolare nel Veneto il Riso del Delta del Po viene coltivato, in provincia di Rovigo nei comuni di Ariano nel Polesine, Porto Viro, Taglio di Po, Porto Tolle, Corbola, Papozze, Rosolina e Loreo; in Emilia Romagna tale produzione concerne la provincia di Ferrara nei comuni di Comacchio, Goro. Codigoro, Lagosanto, Massa Fiscaglia, Migliaro, Migliarino, Ostellato, Mesola, Jolanda di Savoia e Berra. L’area è delimitata ad Est dal Mare Adriatico a Nord dal fiume Adige e a Sud dal Canale navigabile Ferrara/Porto Garibaldi.

La peculiare ubicazione geografica, limitrofa al mare, determina inoltre un microambiente particolarmente favorevole al riso grazie alla presenza di costanti brezze e conseguentemente, di una minore umidità relativa. Tale clima permette di mantenere la pianta più asciutta e più sana favorendo una crescita costante della pianta stessa e l’ottenimento di un seme di riso maturato in modo lento e costante, quindi più resistente alle malattie.

Le sue caratteristiche sono nette e ben definite da un “Disciplinare” che ne disegna nel dettaglio i requisiti richiesti per ottenere la denominazione Riso del Delta IGP, dalla forma, al peso, alla quantità di amido definendo regole preciso anche per il confezionamento e l’etichettatura.

Le aziende che producono Riso del Delta del Po devono eseguire almeno ogni 5 anni delle analisi dei terreni su determinate caratteristiche quali tessitura, pH, sostanza organica, calcare attivo, fosforo assimilabile, potassio scambiabile, azoto totale – per citarne alcune – al fine di redigere e conservare in azienda un piano di concimazione eseguito da un tecnico agrario.

Rigorose linee che ne garantiscono la qualità superiore legata ad un prodotto di ineguagliabile sapore tanto da guadagnarsi la sempre più crescente diffusione nei paesi orientali dove questo cereali ha origine e usi millenari. Alessandro Magno lo descriveva nel suo trattato sulla storia delle piante come un “cereale che cresceva in acqua per lungo tempo e i cui semi erano particolarmente idonei ad essere bolliti per soddisfare le esigenze alimentari dei popoli dell’Asia”.

Per la sua buona resistenza alla cottura, i lunghi chicchi di Carnaroli non scuociono restando compatti, e per l’alto contenuto di amido, il Riso del Delta si presta per le più svariate ricette, dai più ricercati risotti ai timballi, alle diverse e più elaborate produzioni dolciarie. 

Prodotto d’eccellenza e simbolo di un territorio unico, inserito nel 1999 tra i patrimoni dell’umanità Italia dall’Unesco, il Riso del Delta del Po è, senza dubbio alcuno, uno degli alimenti che non possono mancare sulla nostra tavola per un’alimentazione sana, ricca e gustosa.

Il Riso Delta Antico di Terre Del Delta Po è un IGP prodotto nello stabilimento “Grandi Riso” di Codigoro, azienda Leader nella raccolta del riso dalle produzioni locali che aderiscono al protocollo IGP, quindi lavorato e confezionato da “Grandi Riso” nelle confezioni sottovuoto da 1Kg che qui vi proponiamo a marchio “Terre Del Delta Po”.